Blog: http://Repubblicani.ilcannocchiale.it

Governo da "rottamare"

Pecoraro Scanio, Rosa Russo Iervolino, Bassolino e Prodi sono la dimostrazione del fallimento di una falsa politica 

E’ francamente difficile parlare di politica in questi giorni. Quantomeno è difficile parlarne seriamente. Sulla Vandea carrarese ho poco da dire: ho ricevuto un sacco di complimenti ed attestati di stima per la posizione del PRI sul porto di Marina di Carrara. La mia risposta è stata glaciale: dovevate darci tanti voti qualche mese fa. Sono fermamente convinto che il rilancio della Città passi per due punti: immediata riconversione del porto commerciale in porto turistico e cacciata dal nostro territorio delle multinazionali del carbonato di calcio. Dei riconoscimenti postumi non so proprio cosa farne. Lasciamoli ai morti. Inoltre mi sto occupando delle prossime elezioni provinciali e nel comune di Massa. E’ già stato difficile salvare l’Edera a Carrara, ma giocando in casa e dissanguando i voti di Nuova Repubblica, ci sono riuscito. Se il lavoro che sto facendo darà i suoi frutti, faremo liste autonome con l’Edera che appoggeranno candidati svincolati dai due grandi schieramenti, sia alle provinciali che alle comunali. Che Dioniso ci aiuti. Comunque prendo l’acchito dei riconoscimenti postumi per sviluppare alcune considerazioni: avete sentito la proposta di riforma elettorale di Franceschini? Vuole la Repubblica Presidenziale. Noi pacciardiani l’abbiamo proposta 45 anni fa. Ci è successo di tutto. Emarginazioni, persecuzioni politiche, accuse di fascismo e di golpismo e via dicendo. Oggi la propone un democristiano e nessuno batte ciglio. Benissimo. Il Segretario nazionale del Partito Democratico è un vecchio comunista, ma anche democristiano, che ai tempi del liceo sventolava il libretto di Mao, ma era anche Kennediano, e quindi favorevole all’intervento armato in Vietnam, voluto proprio da JFK. Franceschini, che è storicamente più a destra, è un democristiano, ma anche un repubblicano pacciardiano. D’altra parte voglio vedere in quale dei gruppi parlamentari europei andrà. Probabilmente verrà nell’ELDR. Ma Franceschini mi è simpatico. La Maria Rosaria no. In realtà è tutta una bufala colossale. Un triste gioco delle tre carte come piace tanto a Berlusconi. Si fa proporre alla vittima sacrificale la repubblica presidenziale, magari gollista, e si tratta il proporzionale corretto (al cognac, chinato o in ginocchioni?) con l’UDC. Una cosa è certa: noi non possiamo incidere e quindi è inutile stare a perdere tempo. Francamente sono deluso ed avvilito. La BBC sta mandando in onda immagini dell’Italia piene di spazzatura e di rivolte popolari. E’ questa l’Italia del Partito Democratico? Se la tengano. Non è la mia. E spero non sia di nessun repubblicano. In compenso la situazione economica è ben al di la di ogni possibile visione pessimistica. Molti sono alla fame. Ci sono famiglie che mangiano una volta al giorno ed anziani che vanno a rovistare di notte nei cassonetti della spazzatura. E non sono immigrati o disadattati: sono italiani. Anche se per il sottoscritto non farebbe nessuna differenza. Eppure la nostra classe dirigente fa finta di ignorare tutto questo. Ma non so ancora per quanto lo potrà fare. A Napoli stiamo vedendo sintomi preoccupanti di prodomi rivoluzionari. Camorra o non camorra. Ed i nostri governanti impiegano la maggior parte del loro tempo a discutere su formule bizantine di riforma elettorale, incomprensibili ai più, ma finalizzate alla conservazione del potere personale o di parte. Questa non è politica. E’ il declino della politica. E’ la morte della democrazia. Gli intellettuali di sinistra, di questa situazione, diranno che la colpa è del sistema. Ma il sistema sono loro, le loro auto di lusso, il loro elevato tenore di vita, la loro ipocrisia. Pecoraro Scanio, Rosa Russo Iervolino, Bassolino, Prodi. Effigi del fallimento di una politica falsa che ha allevato vagabondi ed incapaci, tutti ingrassati nella macelleria dell'economia pubblica. E qualche buffone post comunista elogia Ernesto Nathan. Sarebbe meglio che prima si sciacquasse la bocca.

Roberto Fantoni (Segr. U.C.C. del Pri) - Carrara 09.01.08


Pubblicato il 9/1/2008 alle 18.5 nella rubrica Nota politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web