.
Annunci online

Repubblicani Il P.R.I. di Carrara (MS)
Riunita la Segr. Pol. del P.R.I. Carrarese
post pubblicato in Segreteria, il 12 gennaio 2015
La Segreteria del P.R.I. Carrarese si è riunita il giorno 9 Gennaio 2015, per un esame della situazione politico-amministrativa locale. Al termine della riunione è stato rilasciato il seguente comunicato stampa:

"Il recente appello del Governatore Rossi al Ministro Guidi per un “progetto straordinario per l’area apuana“ descritta come l’area di maggior crisi occupazionale della Toscana, richiama tutti noi a prendere coscienza di una situazione di emergenza che troppo spesso dimentichiamo.

Carrara poi, ferita anche dalla recente alluvione, vive una situazione di crescente degrado che colpisce strutture produttive e commerciali di ogni tipo.

A questo punto si impone una accelerazione di tutto quanto può favorire gli insediamenti produttivi dalla bonifica delle aree ancora inquinate al rilancio delle lavorazione in loco del nostro marmo, fino al potenziamento delle infrastrutture.

Il PRI sottolinea, a questo proposito, l’esigenza che proceda l’ammodernamento del Porto che deve essere in grado di aumentare i suoi traffici estendendoli anche alle navi da crociera, tenendo presente che la vicina Spezia le ospita e che, in questa città, accanto al porto commerciale operano ben due porti turistici.

In questo contesto non si comprendono le critiche e le riserve su un possibile investimento a Carrara di un fondo di risparmio di cui è partecipe la nostra Fondazione C.R. Carrara, tanto più che l’investimento dovrebbe riguardare una struttura alberghiera a servizio soprattutto del turismo marino.

Le critiche, all’insegna del tanto peggio tanto meglio, sono basate anche su una palese disinformazione se si arriva a dire che la Fondazione, assieme ad altri, dovrebbe invece acquistare aree destinate a parco pubblico.

Si finge di non sapere che gli investimenti delle Fondazioni devono produrre utili coi quali poi sostenere la cultura, il settore sociale, la sanità ecc.ecc. non le opere pubbliche che competono agli enti locali.

In conclusione, ricorda il PRI, se in questa fase si pensasse di più alle esigenze reali della popolazione e si facesse meno demagogia, sarebbe meglio per tutti."

Manifestazione interregionale del P.R.I. Liguria-Toscana
post pubblicato in Attivita', il 2 settembre 2012
A Tutti gli Amici della Toscana - Come da mia e-mail precedente che vi anticipava la Manifestazione Interregionale Liguria-Toscana del P.R.I., con la presente porto a vostra conoscenza che la manifestazione è fissata per SABATO 6 OTTOBRE nel pomeriggio a CARRARA (pertanto la data indicativa del 16 Settembre è annullata) - La manifestazione è fortemente voluta, oltre che dagli amici della Liguria e della Toscana, dalla Segreteria Nazionale del Partito che ha l'intenzione, attraverso incontri regionali od interregionale, portare a conoscenza del progetto liberal-democratico gli Amici Repubblicani iscritti e simpatizzanti di tutta Italia. Il Partito crede molto in questo progetto e sta spendendo tutte le proprie energie per far nascere una vera forza liberal-democratica che aggreghi intorno a sè tutte quelle forze, e persone, libere e "pensanti", non per le prossime elezioni politiche di primavera, ma per il futuro del Paese.
A fine Ottobre (inizio Novembre), infatti, il Partito organizzerà una Manifestazione Nazionale in cui saranno presenti personalità, associazioni, forze politiche e civiche che si riconoscono nella liberal-democrazia europea. Il progetto è molto ambizioso, ma a un buon punto, sicuramente insieme ce la faremo! Certi che non mancherete a questo importante appuntamento ed a presto per farvi conoscere in dettaglio il programma, gli ospiti e la location della manifestazione - Voglio, inoltre, ringraziare gli Amici di Carrara che si sono subito resi disponibili ad ospitare il nostro evento.

Saluti Repubblicani - Luca Santini, Segretario Regionale P.R.I. della Toscana - cell.333.2023977

p.s. - La manifestazione è organizzata dal P.R.I. Liguria e dal P.R.I. Toscana.
Il Segretario Regionale della Liguria, Paolo Bertuccio, ci legge per conoscenza.

Aggiornamento del 25 settembre: A Tutti gli Amici del PRI Toscana - Così come deciso nella riunione di Vecchiano (Pisa) dai segretari di sezione e dai segretari provinciali (e nell'incontro di Carrara con gli amici liguri) con la presente porto a conoscenza di tutti gli amici del PRI Toscana che la manifestazione interregionale del PRI Toscana e Liguria che si doveva svolgere a Carrara per Sabato 6 Ottobre è stata RINVIATA a data da destinarsi per motivi di carattere organizzativo (non dipesi dal PRI Toscana e Liguria). Entro breve sarà concordata la nuova data; il luogo sarà sempre Carrara. Cordiali saluti - Luca Santini

Aggiornamento del 2 Ottobre: Cari Amici del P.R.I. Toscana, la manifestazione PRI interregionale Liguria-Toscana si svolgerà a Carrara alle ore 17.00 il giorno Sabato 27 Ottobre 2012 - Con gli amici stiamo mettendo a punto il programma che, appena definito integralmente, vi verrà inviato insieme allindicazione del luogo - Vi invito ad annotare questa data nella nostra agenda, per non mancare - Saluti - Luca Santini

Aggiornamento del 14 Ottobre:  A Tutti gli AMICI del P.R.I. Toscana - Sabato 27 Ottobre 2012 alle ore 10.00 a Marina di Carrara presso la Sala Marmotec in Viale Galileo Galilei n°133 si svolgerà la MANIFESTAZIONE INTERREGIONALE del PARTITO REPUBBLICANO ITALIANO della Liguria e della Toscana: "Repubblicani Liberali Democratici per la Costituente" - Seguirà a breve formale invito con programma ed ospiti - Spero che non farete mancare la vostra presenza e quella di altri amici vicini al PRI - Un saluto - Luca Santini



L'indirizzo (Url), per visualizzare su Google Maps la Sala Marmotec di Marina di Carrara, da copiare incollare sul browser è: http://goo.gl/maps/sJwZM
Lettera agli amici diramata dal Segretario Regionale P.R.I. della Toscana, Luca Santini, Consigliere Naz.le del P.R.I. ...
post pubblicato in Comunicati, il 13 agosto 2012
Salve, ti invio la presente per metterti a conoscenza che il Partito Repubblicano sta organizzando in ogni Regione delle manifestazioni per lanciare a livello locale il progetto della "Costituente Liberal-democratica" in modo da coinvolgere maggiormente gli iscritti ed i simpatizzanti.

Dopo il successo della manifestazione nazionale che si è svolta a Roma a Luglio, infatti, il PRI ha intenzione di replicare a metà Ottobre, questa volta, però, coinvolgendo associazioni e personalità esterne al partito. Gli incontri a livello locale, quindi, sono propedeutici alla manifestazione nazionale di Ottobre; per la Toscana la possibile data per l'organizzazione della manifestazione locale è Domenica 16 Settembre p.v., insieme alla Regione Liguria. Il luogo dell'incontro, sentito gli amici Liguri, potrebbe essere, con moltissima probabilità, Carrara perchè si troverebbe in posizione intermedia per entrambe le Regioni. Personalmente ho una riunione a Roma il 31 Agosto proprio per organizzare questa manifestazione, comunque già da adesso gli amici di Carrara ci diranno in tempi brevi la loro disponibilità ed il luogo. Vi invito, però, a tenere in considerazione nei vostri appuntamenti la data del 16 Settembre.

Vi farò sapere al più presto notizie. Sicuro che non mancherete a questo importante appuntamento, cordiali saluti.

Luca Santini
I Repubblicani toscani tornano a riorganizzarsi e ripartono da Carrara
post pubblicato in Attivita', il 28 aprile 2010
I Repubblicani toscani tornano a riorganizzarsi e ripartono da Carrara

E’ stato infatti presso la sede del Pri della città apuana che Luca Santini, neocoordinatore regionale del Partito, ha deciso di incontrare i delegati provenienti dalle varie province toscane. Le ragioni della riunione erano quelle di incontrarsi per far ripartire la macchina organizzativa e politica repubblicana sul territorio toscano, esigenza da tempo sentita e resasi indispensabile dopo la recente scomparsa di Tristano Governi, precedente coordinatore regionale del Pri in Toscana che, per seri motivi di salute, si era trovato costretto a rallentare l’azione di coordinamento.
All’incontro, nel quale ha trovato rappresentanza tutta la Toscana, hanno partecipato tutti i Repubblicani della regione che oggi rappresentano il Partito a livello locale e nelle istituzioni e simpatizzanti disponibili a ridare vitalità al PRI.
Durante il suo intervento Santini ha posto l’accento sull’importanza e la delicatezza del compito affidatogli dalla segreteria nazionale. “Per riorganizzare il nostro Partito qui in Toscana - ha detto il neocoordinatore - avrò bisogno della collaborazione di tutti voi e di tutti coloro che in diverse situazioni ed a più riprese hanno dimostrato interesse per le sorti del Pri. Bisognerà riprendere i contatti perduti ed avviarne di nuovi, in modo da poter tornare a veder sventolare la nostra bandiera in tutta la regione. Mi muoverò in questo senso e punterò decisamente al raggiungimento degli obiettivi che la direzione nazionale ha fissato: rimettere in moto le strutture del Pri su tutto il nostro territorio. Parto con la convinzione che sia più importante il risultato che la necessità di correre per raggiungerlo. Quello che spero, insomma, è di far presto, ma ritengo più importante fare bene”. Il nuovo coordinatore, pur dicendosi aperto e disponibile al dialogo e al riavvicinamento anche con coloro che hanno lasciato il Pri per aderire ad altre formazioni politiche, ha però voluto porre con molta forza e chiarezza alcune condizioni. “Per far rinascere il Partito - ha spiegato Santini - sarò disponibile ad incontrare chiunque e a parlare con tutti, ma c’è una cosa su cui voglio essere fin da subito molto chiaro: tutti coloro che vorranno riavvicinarsi a noi e lavorare per conto del Pri in Toscana dovranno avere la tessera del nostro Partito. Questo per evitare ogni possibile ambiguità e confusione riguardo gli obiettivi che intendiamo perseguire, che saranno sempre e soltanto quelli del Pri”. Tutti i presenti hanno molto apprezzato le parole di Santini e si sono detti assolutamente disponibili a collaborare con lui per la riorganizzazione del Pri in Toscana, sottolineando anche la necessità di sfruttare al meglio le possibilità comunicative offerte dai media. In vista dell’approssimarsi delle celebrazioni dei 150 anni dell’unificazione italiana, è’ stata poi fatta notare anche l’esigenza di organizzare eventi capaci di attirare attorno al Partito l’attenzione di quante più persone possibili, come ad esempio conferenze e riunioni di studio di carattere storico e culturale incentrate sul mondo del repubblicanesimo.
Al termine della riunione i presenti si sono salutati con molto entusiasmo, decisi a ritrovarsi quanto prima per far iniziare il lavoro volto a far ripartire il Pri in tutta la Toscana

vedi articolo originale
 
Sfoglia ottobre        marzo