.
Annunci online

Repubblicani Il P.R.I. di Carrara (MS)
Riunito il Direttivo dell'Unione Comunale del P.R.I. di Carrara
post pubblicato in Comunicati, il 9 dicembre 2011
Si è riunito il Direttivo dell’Unione Comunale Carrarese del PRI. Al termine della discussione è stato approvato il seguente documento:

I Repubblicani di Carrara approvano l’appoggio al Governo Monti deliberato dalla Direzione Nazionale del PRI.

I Repubblicani di Carrara esprimono grande soddisfazione per la ritrovata unità dei repubblicani italiani e ringraziano il Segretario provinciale per il ruolo che il Partito locale ha avuto nel raggiungimento di questo importante obbiettivo, che rende il PRI unico interlocutore per i futuri, possibili, accordi elettorali in vista della tornata della prossima primavera.

I Repubblicani di Carrara esprimono totale e fraterna solidarietà al Cittadino Oscar Giannino, vittima di un’aggressione fascista all’Università di Milano ad opera di delinquenti vigliacchi vicini all’area politica del Sindaco di Milano.

I Repubblicani di Carrara danno mandato al Segretario comunale di aprire le consultazioni per verificare se esistono le condizioni politiche e programmatiche per riconfermare l’alleanza con il PSI, maturata nella legislatura in scadenza. Auspicano che tale alleanza possa essere estesa ad altre forze culturalmente e storicamente affini come API e Italia Futura. Qualora le posizioni programmatiche fossero inconciliabili con la linea politica del Partito Repubblicano Italiano, i Repubblicani di Carrara, deliberano, fin da ora, di presentarsi alle prossime elezioni amministrative con un proprio candidato a Sindaco della Città.

Al centro del confronto con gli altri Partiti dovranno essere posti:

Sviluppo turistico del Comune di Carrara con particolare riferimento alla marineria da diporto. Una volta verificata l’impossibilità di poter dare vita al porto turistico alla foce del Torrente Lavello, i Repubblicani di Carrara si impegnano ad ottenere la riconversione del porto commerciale, attualmente dominio di una lobby incompatibile con gli interessi della Città.

Difesa delle strutture sanitarie carraresi dalla politica di smantellamento portata in atto dal Presidente della Regione Toscana. Impegno totale per dotare la Città di un polo sanitario di grande livello, possibilmente pubblico o privato convenzionato.

Revisione totale del Regolamento degli Agri marmiferi con abolizione del regime enfiteutico e limitazione ad una sola concessione per lo sfruttamento dei giacimenti minerari. Limitazione ad una società ad azionariato popolare per l’estrazione, il trasporto e la lavorazione delle scaglie di cava. Chiusura della Progetto Carrara e revisione delle partecipazioni nelle aziende derivate.

I Repubblicani di Carrara deliberano di non accettare possibili alleanze all’interno delle quali si ritrovino liste civiche che si ispirino alla tradizione mazziniana e repubblicana carrarese in quanto prive di legittimazione storica e politica, ma dettate da interessi particolari di singoli individui.
E’ opinione dei Repubblicani di Carrara che il delirio politico di questi ultimi vent’anni sia giunto al termine e sia tornato il momento della politica nobile, disinteressata ed intesa come dovere civico e non come mezzo di sostentamento o, peggio, di arricchimento personale.

Carrara 09/12/2011 -  Il Segretario comunale P.R.I. - Giuliano Fazzi
A tutti gli iscritti e simpatizzanti del P.R.I. di Carrara
post pubblicato in Segreteria, il 3 novembre 2006
La sinistra post comunista è ormai giunta al capolinea

Cara Amica, caro Amico,
dalla stampa locale avrai appreso quanto intensa sia l’attività del Partito, e come questo sia presente su tutti i temi più importanti della vita cittadina. La nostra posizione politica è di totale autonomia, in quanto proponiamo alla Città temi programmatici più che innovativi, se non addirittura rivoluzionari. Carrara è culturalmente ed intellettualmente in agonia. Occorreranno generazioni per riprenderci. La sinistra post comunista è ormai giunta al capolinea e non si intravedono forze politiche capaci di proporre una classe dirigente degna di questo nome, tranne il Partito Repubblicano Italiano. Stiamo coagulando intorno a noi una serie di realtà politiche, sia partiti che movimenti, che sapranno, al momento opportuno, proporre uomini e donne in grado di rivoluzionare gli assetti politico economici cittadini, ormai consunti.



Il nostro schieramento sarà numericamente uguale a quello di destra e sinistra, ma qualitativamente molto superiore. Noi ci batteremo per trasformare il porto di Marina da commerciale in turistico, con la creazione di oltre 10.000 posti di lavoro, fra diretti ed indotto. Faremo di Marina di Carrara un gioiello di turismo e fermeremo il massacro dei nostri monti, mandando a casa le multinazionali del carbonato di calcio. Torneremo ad essere i primi nel mondo nell’estrazione del marmo, valorizzando il marchio di Carrara. Inoltre non permetteremo ai “compagni” di portarci via il nostro Ospedale. Al limite lo privatizzeremo. Qualcuno si chiede se abbiamo già una cordata di industriali pronti a farci le cliniche private. Purtroppo per ora no. Ma non disperiamo di trovarli. Certo, Amici carissimi, la battaglia è fra Davide e Golia. Ci hanno portato via tutto, tranne la storia e la dignità. Tocca a tutti noi impegnarci per i nostri ideali e la nostra Città. Non aspettate che siano gli altri a risolvere i vostri problemi. Gli attuali politici pensano solo ai loro interessi. Quelli dei Cittadini sono compito delle donne e degli uomini dell’Edera. Tornate alla politica attiva, tornate sul campo di battaglia con noi. Abbiamo sempre fatto la storia in prima linea e non sulle comode e remunerate poltrone del potere, come altri sedicenti “repubblicani”. Ritrovate il vostro orgoglio mazziniano. Quanto meno potremo dire di avere fatto il nostro dovere insieme ad altri come noi. E ricordiamoci che ha vinto Davide. Ti abbraccio.

Roberto Fantoni - Segretario dell'UCC del P.R.I. - Carrara 03.11.2006

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Porto Turistico Marmo Ospedale Etica del Dovere

permalink | inviato da il 3/11/2006 alle 13:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
"Il buon governo è il soggiacere dell’interesse privato all’ interesse pubblico"
post pubblicato in Comunicati, il 6 agosto 2006

Le proposte programmatiche del PRI

Al pari del più classico gossip estivo, la politica carrarese sta vivendo con un certo divertimento la fase del totosindaco. Gli unici che sono fuori da questa ormai consolidata prassi, sono i repubblicani. Non tanto per entrare all’interno del reality show, quanto per dare risposte ai nostri elettori, riteniamo doveroso illustrare la posizione del Partito Repubblicano Italiano. Fino al 1994, è stato nostro uso discutere prima i temi programmatici. Una volta stabilito il da farsi nell’interesse della città e dei cittadini, i repubblicani sceglievano gli uomini . Dal 1994 a due anni orsono, maggioranza e posti remunerati di governo locale, avevano preso il posto dell’interesse pubblico. Oggi è tornata la linea ispirata da un grande politico, il quale sosteneva che il buon governo è il soggiacere dell’interesse privato all’ interesse pubblico.
Ci auguriamo che non siano sfuggite le prime proposte programmatiche del PRI, sintetizzabili in tre punti fondamentali:

1) Trasformazione del porto commerciale in porto turistico e conseguente creazione di diecimila posti di lavoro.

2) Estrazione al monte di solo lapideo, utilizzando le scaglie come sfrido di lavorazione e non come materia prima. Trasporto delle scaglie, dal monte al piano, a mezzo di una società ad azionariato popolare. Auspicabile trasferimento delle multinazionali del carbonato di calcio verso altri e più confortevoli lidi.

3) Una volta costruito l’ospedale unico di via Mattei, destinare le strutture esistenti alla sanità privata, anziché farci degli appartamenti.

Questi tre punti, da soli, rappresentano una vera e propria rivoluzione politica, economica, culturale e sociale.

Poiché riteniamo che i cittadini carraresi, oppressi da una sorte di “governo etico locale“ da cinquantanni, non daranno la maggioranza assoluta al PRI, stiamo cercando di dare vita ad un terzo schieramento composto da soggetti politici di cultura laica, per riaffermare un’identità storica di sinistra risorgimentale che non ha nulla, ma proprio nulla da spartire con i comunisti, che ancora oggi esistono ed esprimono addirittura la terza carica dello Stato. Questo non significa che siamo in conflitto con il centrodestra, del quale stimiamo uomini e candidato a Sindaco. Semplicemente non siamo di centrodestra, non siamo di centrosinistra, ma siamo laici, ovvero liberi pensatori che esprimono pareri senza pretendere di avere verità assolute da dispensare. Il nostro candidato o candidata sarà un uomo od una donna in grado di raccogliere intorno a sé questo mondo di donne e uomini liberi capaci di pensare con la propria testa senza collocarsi, obbligatoriamente, all’interno di uno schieramento. Se non sarà possibile dare vita ad un terzo raggruppamento, i repubblicani presenteranno una loro lista con il proprio candidato che non potrà essere altro che la massima espressione del Partito. Questa è la nostra logica ed il nostro stile. Mi auguro che buffonate tipo la falsa candidatura di Giorgio La Malfa non abbiano più a verificarsi. Stupidaggini del genere ridicolizzano chi le propone, ma soprattutto, discreditano la politica agli occhi del cittadino.

Il Segretario dell'Unione Comunale Carrarese del P.R.I.
Dr. Roberto Fantoni


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Porto Turistico Marmo Ospedale Elezioni Comunali

permalink | inviato da il 6/8/2006 alle 20:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
I carraresi potranno finalmente riavere il loro ospedale
post pubblicato in Comunicati, il 21 luglio 2006
I repubblicani carraresi si impegnano ad elaborare la parte programmatica relativa alla Sanità

Si è riunita la Segreteria politica dell’ Unione Comunale Carrarese del Partito Repubblicano Italiano, per un esame della situazione locale. Al termine della riunione è stato emesso il seguente comunicato stampa:
L’ospedale unico per la città di Carrara e Massa è ormai una decisione presa e sulla quale nessuno tornerà indietro. Pertanto i carraresi si devono rassegnare: il monoblocco chiuderà e lo smantellamento è già iniziato. Coloro i quali hanno la sfortuna di avere a che fare con le nostre strutture sanitarie, toccano con mano lo stato di degrado: code di ore al pronto soccorso, ascensori perennemente guasti, macchinari per la diagnostica rotti o inutilizzabili, pazienti che si devono portare le medicine da casa ed inoltre la qualità dei pasti decisamente non ottimale. Se poi, ti azzardi a protestare, come minimo vieni tacciato di essere “berlusconiano”, termine che nel vocabolario dei cattocomunisti di casa nostra ha sostituito il vecchio “disfattista”. L’aspetto tragicomico di questo vicenda è che sono proprio i comunisti a protestare, ovvero coloro che, più di ogni altro, hanno voluto la chiusura del monoblocco,imposta loro dalla Federazione Regionale. E’ comunque inutile piangere sul latte versato. Nel nuovo ospedale unico, le ore al pronto soccorso raddoppieranno, le medicine scarseggeranno ancora di più ed il cibo continuerà ad essere decisamente poco appetibile. Per questi motivi i repubblicani carraresi si impegnano ad elaborare la parte programmatica relativa alla Sanità, in un’ottica di mantenimento delle attuali strutture ospedaliere, magari all’interno della sfera privatistica convenzionata con il pubblico. I carraresi potranno finalmente riavere il loro ospedale con medici non più condizionati dal potere politico e le strutture efficenti, come è normale nel privato. E si comunica ai sindacati di categoria che i livelli occupazionali non saranno solo tutelati, bensì incrementati quantitativamente e qualitativamente.

Il Segretario dell'Unione Comunale Carrarese del P.R.I.
Dott. Roberto Fantoni

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ospedale Unione Comunale

permalink | inviato da il 21/7/2006 alle 13:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre        febbraio