.
Annunci online

Repubblicani Il P.R.I. di Carrara (MS)
L'Edera di Massa, l'erosione costiera ed i gravi errori compiuti
post pubblicato in Comunicati, il 22 giugno 2011
Nel pieno rispetto degli studi in atto sul litorale, l’Edera di Massa intende sottoporre ai cittadini, alcune considerazioni in merito al fenomeno dell’erosione. A parere dei repubblicani, è giunta l’ora che la politica dia risposte serie e precise sul tema, che rappresenta uno dei problemi più importanti per la marina locale, ma non solo. Ed essendo molti decenni che non si riesce a dare soluzione al problema, l’Edera riconosce appieno tutte le proprie responsabilità avendo espresso, in questo periodo, importanti ruoli di governo locale. Al fine di cercar di chiarire, senza nessuna presunzione di tipo scientifico, ma con il buon senso del padre di famiglia,alcuni punti fondanti, i repubblicani sostengono quanto segue:

- è in atto da decenni un importante fenomeno di erosione costiera. E questo ci pare un punto incontestabile.

- tutte le opere messe in atto fino ad oggi non hanno dato risultati apprezzabili. Anche questo ci pare palese.

- se creiamo un pennello perpendicolare alla costa, verso Carrara si ha un modesto ripascimento mentre verso Viareggio si accentua il fenomeno erosivo. Per verificare questa affermazione è sufficiente fare una passeggiata sul lungomare dalla caserma della Guardia di Finanza alla zona delle colonie.

- il pennello più grosso che troviamo nell’area è il molo di levante del porto di Marina di Carrara. Il porto si insabbia al suo interno mentre la zona a sud e sud ovest viene erosa. Fino a qualche decennio fa, prima di mettere in opera la famigerata idrovora, la spiaggia di Marina di Carrara, cresceva con ritmi annuali. L’utilizzo dell’idrovora ed i prelievi di deposito nel Fiume Magra hanno modificato il corso delle correnti interrompendo l’accumulo.

Quanto sopra è sotto gli occhi di tutti ed è difficilmente contestabile. Quello che non tutti sanno è che questo modello ricalca perfettamente gli studi fatti dalla Facoltà di Geologia di Pisa a Bocca d’Arno. Pertanto sarebbe opportuno riprendere in mano quegli studi e vedere cosa è stato fatto a Marina di Pisa. Detto questo l’Edera invita tutti i partiti, ma in particolare il Partito Democratico, a riconoscere i gravi errori compiuti in tanti anni. A chiedere scusa ai massesi ed i Repubblicani lo fanno per primi, ed a comportarsi in modo serio e corretto per ridare alla politica quella dignità che gli compete e che vent’anni di delirio collettivo hanno calpestato.

Carrara 22 giugno 2011- Roberto Fantoni - Segretario Provinciale del P.R.I. di Massa e Carrara

Sfoglia maggio        settembre