.
Annunci online

Repubblicani Il P.R.I. di Carrara (MS)
Elezioni europee del 25 Maggio 2014
post pubblicato in Dir. Naz.le, il 7 maggio 2014
Il Comitato di Segreteria nazionale del P.R.I. ha emesso il seguente comunicato:

LA LISTA DELL’ALDE: UN IMPEGNO ELETTORALE PER UN PROGETTO POLITICO NAZIONALE.

Il PRI conferma il suo pieno impegno nella prossima competizione elettorale europea affinché il progetto liberal-democratico e la lista che lo concretizza possano avere un positivo risultato; non solo ora auspicabile e sollecitato, ma anche perché voluto e preparato in questi ultimi tre anni di attività politica da tutto il movimento repubblicano italiano.

Per conseguire un tale obiettivo, il PRI considera essenziale che il messaggio da prospettare agli elettori italiani sia permeato da una forte caratterizzazione delle idealità, della cultura, dei contenuti programmatici propri del filone politico laico e liberal-democratico, ben presenti in Europa, ed ancora in ombra in Italia.

Solo attraverso una tale specificazione, che dovrà prevalere rispetto alle istanze ed alle esigenze di immagine dei singoli soggetti che hanno dato vita alla lista, e che potrà trovare concreta indicazione favorendo essenzialmente la presenza politica di GUY VERHOFSTADT e del movimento ALDE, sarà possibile veicolare nell'opinione pubblica italiana la peculiarità di un progetto del tutto nuovo per la sclerotica realtà politica nazionale. Diversamente, il pericolo concreto è che gli elettori percepiscano la lista come l'insieme di alcune forze politiche, più o meno consistenti e, forse, con qualche venatura di competitività tra di loro; elementi questi che sino ad ora non hanno mai prodotto effetti positivi in occasione di precedenti esperienze in competizioni elettorali.

Il PRI, pertanto, auspica e sollecita la individuazione e concretizzazione di strumenti, proposte ed iniziative in grado di dare compiutezza alla prospettiva, anche in funzione nazionale, del progetto liberal-democratico, e che possano assicurare il pieno coinvolgimento di tutti i promotori della lista nella prossima campagna elettorale.

Tutti i partiti, movimenti e associazioni che si riconoscono ed aderiscono all’ALDE (Alleanza Liberali Democratici Europei - Scelta Europea) devono porsi in modo prioritario ed assoluto questa esigenza.

Roma 16 aprile 2014
Nella prospettiva delle elezioni europee 2009
post pubblicato in E.L.D.R., il 26 giugno 2008

Per la costruzione dell'area Liberaldemocratica in Italia

La Direzione Nazionale del Partito Repubblicano Italiano , nella riunione del 24 Giugno 2008, ha deliberato la costruzione di un’area liberaldemocratica in Italia:

“ La Direzione Nazionale, nel ribadire la collocazione del PRI all’interno della liberaldemocrazia europea, ritiene che il PRI debba porre al centro della sua iniziativa politica ed organizzativa, la costruzione in Italia di una tale area, indispensabile allo sviluppo ed alla modernizzazione del Paese. In linea con le conclusioni del Congresso di Roma e con la Convenzione di Milano, nel prossimo futuro dovrà essere questo l’impegno prioritario del PRI che si propone, pertanto, di avviare tutte le forme di possibile collaborazione con le altre componenti politiche, sociali e culturali, interessate al perseguimento di tale obiettivo. A tale scopo, pur ribadendo il sostegno al Governo, il PRI rivendica la propria autonomia di valutazione. In questa prospettiva la Direzione ritiene che debbano essere sviluppate ed intensificate le iniziative di dialogo con le altre forze che rappresentano le diverse storiche articolazioni del mondo laico e liberaldemocratico. La Direzione conferma che la scelta di collocazione parlamentare nel Gruppo Misto, rappresenta un atto coerente con queste prospettive strategiche, volto anche a sottolineare gli elementi distintivi rispetto alle altre forze che sostengono l’attuale esecutivo “

E, finalmente, con questo documento della Direzione Nazionale, giunge a compimento l’azione politica della Segreteria di Massa e Carrara, che per prima, in Italia, ha riunito i Repubblicani sotto un’unica bandiera ed aperto la strada dell’autonomia dagli schieramenti con l’accordo di Carrara, realizzato assieme agli amici socialisti, anch’essi orgogliosi della loro storia e del loro ruolo. Si potrebbe facilmente ironizzare su Mazzini e Garibaldi, ma liberaldemocrazia e liberalsocialismo dovranno essere, in futuro, le vere aree culturali della politica moderna, superando le fusioni senza Anima e senza Storia, da una parte e dall’altra. La Segreteria Provinciale del Partito Repubblicano Italiano invita tutti i soggetti che intendono partecipare a questo progetto: dai Partiti, alle Associazioni, ai singoli cittadini, ad inviare la loro proposta di assenso a questa Segreteria, in via Loris Giorgi 1 - 54033 CARRARA. Il P.R.I. sarà solo una componente del futuro grande partito liberaldemocratico italiano, aperto a tutti coloro i quali non ritengono che il mondo sia solo in bianco e nero o che la politica sia solo mero interesse personale.

Il Segretario Prov.le - Carrara 26 Giugno 2008

Sfoglia aprile        settembre