.
Annunci online

Repubblicani Il P.R.I. di Carrara (MS)
Ricaduta di ricchezza nelle tasche di tutti i cittadini di Carrara
post pubblicato in Comunicati, il 24 agosto 2006

Trasformazione del porto commerciale in turistico

Si è riunita la Segreteria politica dell’ Unione Comunale Carrarese del Partito Repubblicano Italiano, per un esame politico amministrativo della situazione locale. Al termine della riunione è stato emesso il seguente comunicato stampa:
“ Periodicamente vengono pubblicizzati dati relativi al management del Porto di Marina di Carrara, in una forma tale da far pensare che il nostro scalo marittimo sia fonte di ricchezza e prestigio per l’intera Città. Purtroppo non è così. I dati che vengono forniti, avvallano ancora di più la tesi del Partito Repubblicano. L’utile dichiarato è di 3.7 milioni di €, equivalente a quello di una buona cava, e gli investimenti cresciuti al 500% dimostrano che le fonti di reddito a Carrara sono in mano a pochi e costituiscono un vero e proprio monopolio nella produzione di ricchezza che non ha ricadute sulla popolazione. Questo è dimostrato in modo incontestabile dai dati ufficiali: siamo fra i primi per disoccupazione e fra gli ultimi per guadagno pro capite. Evidentemente gli sforzi per farci credere lucciole per lanterne si scontrano con la nuda realtà. E’ per questo motivo che i repubblicani stanno lavorando ad un programma per la prossima legislatura, che modifica gli assetti strutturali dell’intera economia cittadina. E’ giunto il momento, se non è troppo tardi, di aprire la porta all’ingresso di capitali esterni e sviluppare nuove forme di imprenditoria. Tutto questo, però, non sarà mai possibile se i cittadini non potranno riappropriarsi della loro Città e degli strumenti produttivi. Il che non significa “collettivizzare”, bensì “liberalizzare”, con riforme profonde e moderne, tese a smantellare gli assetti monopolistici e padronali che usano il bene pubblico nell’interesse di pochi, ben tutelati da questa amministrazione di sedicente sinistra.
Dopo l’esame di questa situazione, il Partito Repubblicano propone in modo ancora più incisivo la trasformazione del porto commerciale in turistico, con una notevole ricaduta di ricchezza nelle tasche di tutti i cittadini di Carrara.
Oggi Marina di Carrara è una località di porto senza nessuna attrattiva turistica. Domani potrebbe essere la Capri del Nord con le Alpi al posto dei faraglioni. Ed i panfili più grandi del mondo al posto delle gru.”

Il Segretario dell'Unione Comunale Carrarese del
P.R.I.
Dr. Roberto Fantoni


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Porto Turistico Marina di Carrara

permalink | inviato da il 24/8/2006 alle 18:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia luglio        settembre